Esame di maturità: battere il Faenza per ipotecare la salvezza

Faenza-Fano2

Due vittorie consecutive mancano da ottobre (prima e seconda giornata della regular season) e forse questo è il momento della stagione in cui occorre dare una prova di maturità. Il Fano Rugby si prepara alla sfida valida per la settima giornata dei play out salvezza con la consapevolezza che una vittoria domenica contro il Faenza vorrebbe dire salvezza praticamente in tasca, aldilà di clamorosi colpi di scena nel finale di campionato.

Al Falcone-Borsellino (inizio ore 15.30) due sono gli obiettivi ben chiari nella mente dei tecnici Walter Colaiacomo e Franco Tonelli: il primo è dare continuità alla vittoria di domenica contro l’Anconitana ed avvicinarsi quindi in maniera fondamentale alla salvezza, il secondo è riscattare l’opaca performance dell’andata quando i rossoblù regalarono un tempo agli avversari riuscendo a conquistare il solo punto di bonus.

“E’ il momento – spiega Colaiacomo – di dimostrare che di testa ci siamo. Avremo dalla nostra il fattore campo e quindi il supporto dei nostri calorosissimi e fedelissimi tifosi per cui le condizioni per fare bene ci sono tutte. Tante volte durante la stagione siamo ‘caduti’ ad un passo dal più bello e domenica avremo l’occasione per fare quel salto di qualità al quale manca davvero poco. Il fatto poi che una vittoria potrebbe valere la salvezza quasi matematica sarà sicuramente una spinta in più”.

Se battere Faenza è infatti l’obiettivo numero uno, è anche vero che una mano alla permanenza in C1 del Fano potrebbe arrivare anche dagli altri campi. Anconitana e Castel San Pietro infatti, che attualmente occupano gli ultimi due punti in classifica e che quindi sembrano le principali indiziate a salutare la categoria, giocheranno rispettivamente in casa di Ravenna (terza) e Macerata (prima) pertanto un’eventuale loro doppia sconfitta, unita alla vittoria del Fano, potrebbe voler dire +15 dalla zona rossa e quindi permanenza in categoria praticamente ad un passo.

Ad anticipare la sfida della prima squadra sarà l’under 16 che domenica alle 11 ospiterà l’Ascoli mentre l’Under 12 sabato alle 16 sarà di scena a Fabriano.

 

Rialzati Fano, domenica c’è l’Anconitana

4

Vincere significherebbe portarsi a +10 o +11 dalla zona retrocessione. Non vincere vorrebbe dire perdere tutto o quasi l’attuale margine di vantaggio e finire nella zona rossa con tutte le scarpe. Ecco spiegato con due semplici conteggi matematici l’importanza della sfida di domenica che vedrà il Fano Rugby ospitare l’Anconitana nella sfida valida per la 6^ giornata (la prima di ritorno) dei play out di serie C1.

La partita del Falcone-Borsellino (inizio ore 15.30) rappresenta un crocevia importante per la formazione fanese che arriva al match dopo il passo falso di Ravenna dove i ragazzi di Walter Colaiacomo e Franco Tonelli, oltre ad aver perso sul campo, hanno sfoderato una prestazione assolutamente sottotono.

“La gara di Ravenna è passata – commenta Colaiacomo -. Abbiamo parlato a lungo degli errori di domenica scorsa e per l’ennesima volta ho avuto la conferma di aver a che fare con un gruppo di persone intelligenti oltre che con dei validi atleti. Ho visto ragazzi carichi e vogliosi di dimostrare che Ravenna è stata solo una brutta parentesi di un percorso fin qui positivo e non ho alcun dubbio nel credere che domenica tutti scenderanno in campo con la giusta carica e determinazione”.

Il Fano Rugby avrà dalla sua anche il tifo, cosa che in questo girone è un po’ mancato a causa di 4 trasferte su 5 incontri e che invece potrebbe rappresentare il valore aggiunto in questo rush finale. Incerta fino all’ultimo la formazione anti Ancona con gli allenatori che fino a domenica mattina saranno chiamati a fare la conta tra rientranti e indisponibili.

“Vogliamo vincere per mettere una seria ipoteca sulla salvezza – conclude il tecnico – ma anche per dimostrare ai tifosi e a noi stessi, che il vero Fano Rugby è in grado di esprimere un bel gioco, di divertirsi e di divertire”.

Domenica di gioco anche per l’Under 14 che sarà ad Ancona per affrontare i padroni di casa, Falconara e Fabriano mentre lunga trasferta per l’Under 16 che a Città di Castello sfiderà i Centauri.