Terza trasferta consecutiva per riscattare l’opaca prova di Faenza

Polisportiva Abruzzo-Fano Rugby

Torna in campo dopo la sosta il Fano Rugby e lo fa per la terza volta consecutiva in trasferta. Lo strano calendario dell’appendice stagionale dei play out, infatti, sta per il momento riservando ai rossoblù solo partite fuori dalle mura amiche e così dopo Ancona (vittoria) e Faenza (sconfitta) domenica si va a Macerata per affrontare la squadra che al momento è leader della classifica.

10 punti i padroni di casa, 6 gli ospiti ma nonostante questo i favori del pronostico sono leggermente più per i fanesi che durante la prima fase hanno superato sia in casa che in trasferta i giallo neri, con partite al cardiopalma specialmente quella del debutto in campionato che iniziò con un 23-24 esterno per Gabriele Breccia e compagni.

“Giocare continuamente fuori casa non è sicuramente facile – commenta il tecnico Walter Colaiacomo -. Cercheremo di sfruttare questo fattore per testare le capacità attitudinali e mentale dei ragazzi dai quali mi aspetto una bella risposta dal punto di vista caratteriale dopo il brutto primo tempo di Faenza”.

A distanza di due settimane dal rugby giocato, infatti, è ancora vivo nella mente del tecnico di Segni e in quella del collega Franco Tonelli, l’opaca prestazione nella prima parte di gara della seconda giornata quando già dopo i primi 40 minuti Fano era sotto di 33 punti.

“Ci siamo allenati bene e abbiamo analizzato le varie situazioni – conclude Colaiacomo – e sono convinto che l’approccio mentale della squadra questa volta sarà diverso rispetto a Faenza”. Come consuetudine, saranno diversi gli elementi che non potranno prendere parte alla contesa (circa 10), cosa questa che permetterà ai due allenatori di impiegare quei giocatori fin qui meno utilizzati e i vari ragazzi dell’Under 18 che fin qui si stanno comportando egregiamente, in attesa di recuperare gli acciaccati entro metà marzo.

Trasferta anche per l’Under 14 impegnata a San Benedetto contro i padroni di casa e Ascoli. 24 i giocatori che scenderanno in campo agli ordini dei tecnici Alessandro Gasparini e Francesco Collacchi. Trasferta interessante per i ragazzi e per gli allenatori che potranno verificare i progressi fatti in queste due settimane di pausa.

 

 

Comments are closed.