Under 18: il filotto è servito. Prima squadra ko a San Benedetto

u18 con tecnico Brunacci

Avere degli obiettivi è importante per tenere sempre alta la tensione, centrarli lo è ancora di più. Lo aveva detto al termine della prima fase l’allenatore dell’Under 18 Giorgio Brunacci: “Nella seconda fase, che ci vede nel girone 2 per una questione di differenza mete, vogliamo vincere tutte le partite con il punto bonus”.

Il traguardo è stato tagliato domenica dalla truppa rossoblù, vittoriosa in trasferta contro la Polisportiva Abruzzo per 46-34. Nonostante gli uomini contati e un avversario per nulla intimorito dagli ospiti, i fanesi sono riusciti nel loro intento grazie alle mete di Matteo Fulvi Ugolini (4), Davide Corinti (2), Dorin Stati e Lorenzo Cestra.

La chiave per portare a casa il match, comunque equilibrato per tutti gli 80 minuti, è stata la capacità di muovere la palla negli spazi.

“Sono contento del percorso fatto da questo gruppo – ha detto a fine gara il tecnico Brunacci -. Nonostante un organico ridotto, la squadra è stata capace di offrire prestazioni importanti e sono contento che molti dei miei under hanno già avuto l’opportunità di esordire in prima squadra”. Ora, prima della pausa estiva, spazio a tornei e amichevoli.

Polisportiva Abruzzo-Fano Rugby

La vittoria della 18 non fa il paio con quella della prima squadra che incappa nella quinta sconfitta consecutiva nei play off promozione. Finisce 29-15 per il San Benedetto la gara valevole per l’ottava giornata che consente allo stesso San Benedetto di agguantare il Fano all’ultimo posto.

Per i ragazzi di Franco Tonelli mete di Michele Primavera, Nicola Cadeddu e Stefano Rossolini con i fanesi sempre ad inseguire (15-5 il primo tempo).

“Già eravamo pochi – commenta uno sconsolato Franco Tonelli – poi durante il corso della gara si sono infortunati anche Gabriele Breccia e Mattia Amadori e a quel punto è diventato impossibile. I ragazzi hanno dato tutto quello che potevano sacrificandosi anche in ruoli non loro, ma purtroppo non sono arrivati i punti. Ora – conclude il tecnico – speriamo di chiudere bene l’anno con le ultime due sfide che ci restano, a cominciare dalla prossima gara interna col Forlì dove vogliamo assolutamente dare una gioia ai nostri tifosi che anche quest’anno sono stati eccezionali”

Prima squadra

(foto dal profilo Unione Rugby San Benedetto)

E sempre a San Benedetto è scesa in campo anche l’Under 14 per un triangolare con i padroni di casa e Pesaro. Una vittoria (contro i locali) e una sconfitta (nel derby) il bilancio per i ragazzi di Riccardo Sancilles che pur privi dei molte colonne portanti hanno venduto cara la pelle.

Chi non conosce sconfitta invece è il mini rugby che nel solito clima di festa e voglia di stare insieme, sabato è sceso ad Ancona per il torneo riservato cui hanno preso parte anche Ancona e Jesi.

 

Domenica trasferta a San Benedetto tra assenze e voglia di esperimenti

Fano-Samb4

Fare di necessità virtù. E’ con questo spirito che il Fano Rugby si prepara all’ottava giornata dei play off promozione che la vedrà impegnata domenica sul campo dell’Unione Rugby San Benedetto.

A spiegare il perché di quanto detto è il tecnico Franco Tonelli: “San Benedetto è una squadra notoriamente aggressiva – spiega Tonelli – e arrivarci con l’organico ridotto non è sicuramente il massimo. Per la trasferta in provincia di Ascoli Piceno dovrò sicuramente rinunciare agli infortunati Federico Cazzanti ed Enrico Bilancioni, oltre a Nicola Bargnesi fuori per impegni personali. Incerta anche la presenza dei fratelli Canapini, Mathias e Sebastian, attualmente all’estero, che anche se dovessero tornare arriverebbero al match senza nemmeno un allenamento nelle gambe”.

Ma la filosofia del rugby non ammette piagnistei, ecco quindi perché Tonelli prova a vedere il bicchiere mezzo pieno nonostante le tante defezioni: “Le tante assenze – conferma il tecnico – ci permetteranno di provare soluzioni tattiche diverse che ci serviranno sicuramente anche per il futuro. Avrò anche l’occasione per vedere all’opera i ragazzi che durante l’anno hanno avuto meno spazio e questa è sicuramente una buona cosa per una società come la nostra che punta alla crescita e alla valorizzazione dei giovani”.

Dopo le quattro sconfitte consecutive, domenica la truppa rossoblù cercherà di cambiare il trend per evitare di finire all’ultimo posto in classifica, dove attualmente staziona proprio il San Benedetto, anche se questo al tecnico interessa relativamente poco: “Voglio vedere in campo la voglia di lottare su tutti i palloni  – conclude Tonelli -, non abbiamo obiettivi di classifica per cui è importante dare continuità alla buona prestazione dell’ultimo turno quando abbiamo tenuto testa alla capolista Ferrara”.

In campo domenica anche l’Under 18, i ragazzi di Giorgio Brunacci faranno visita alla Polisportiva Abruzzo mentre sarà Samb-Fano anche in Under 14 con i ragazzi di Riccardo Sancilles pronti all’ennesima trasferta della stagione.